Avevo un amico triste

Avevo un amico triste, con un lavoro che non gli piaceva, con una vita che non era la sua.

Eppure il tempo passava. E per lui a poco a poco tutto pareva naturale, vivendo senza fare nulla per migliorare la situazione.


A lui la sua vita cominciò a sembrare normale, come tutte, ovvero triste. Tutto era triste e la solitudine carpiva ogni cosa.


Eppure lui stesso non riusciva a rendersi conto di vivere nella tristezza, senza provare a uscirne. Forse era lui a non accorgersene, o cosa più probabile, non voleva accorgersene.


Per questo il punto fondamentale per inseguire i nostri sogni e riuscire a raggiungere una vita felice, piena di soddisfazioni, è accettare la realtà. Accettare il mondo per come è adesso, senza illudersi, ma senza arrendersi.


Accetta la tristezza, e costruisci passo dopo passo la felicità.


Il mio amico ora non è più triste. Eppure molti altri non sono stati bravi come lui e non sono riusciti a rialzarsi.


Per questo ora, quando vedi qualcuno triste, tenta di risollevargli il morale. Sono sicuro che ne sarà felice e forse potremo vivere in un mondo più luminoso.


Tutti abbiamo un amico triste, le probabilità parlano, basta solo saperlo vedere e avere la forza di aiutare.