Mappa mentale e mappa concettuale: differenze!


Mappa mentale e mappa concettuale differenze

Tutti sapremmo parlare dei grandi vantaggi che porta la costruzione di una mappa concettuale.... o era mappa mentale?


Ebbene è qui che c'è il trucco: Sono due cose diverse!

Potete notare le differenze ad occhio nudo con le immagini!




Tony Buzan, noto saggista inglese, inventò la tecnica della mappa mentale attraverso un'attenta riflessione sulle tecniche d'apprendimento. Una mappa mentale, infatti, consiste in una rappresentazione grafica dei concetti da studiare.

Joseph Novak, invece, mise a punto una tecnica studiata per la valutazione. La cosiddetta mappa concettuale. Studiata per mettere in evidenza i punti salienti accuratamente collegati.


Mappa mentale e mappa concettuale sono dunque due concetti differenti!


La prima, la mappa mentale, consiste in una sorta di fotografia immediata dei pensieri e delle sensazioni collegate all'argomento da studiare. Sorge inoltre evidente che una mappa mentale è unica, ovvero ognuno di noi, per ogni concetto, ne ha, o ne crea, una propria versione.

La seconda, la mappa concettuale, consiste in uno schema logico opportunamente ordinato in modo da collegare adeguatamente i vari concetti con frasi brevi e coincise, ma ricche di significato. Si può notare come ordinando logicamente lo schema può essere utile a chiunque, non solo al suo creatore.


Fare confusione tra le due può creare enorme disagio e difficoltà aggiuntiva nello studio!





Spero che l'articolo ti sia piaciuto, se è così che ne dici di condividerlo sui social? Potrebbe essere utile a qualcun'altro!

Altri articoli potrebbero esserti utili! Come ad esempio migliorare l'intelligenza e come funzionano gli emisferi cerebrali!